Corsa e Passeggiata in Rosa, mostra e convegno alla Reggia di Carditello, una domenica a favore delle donne operate di tumore al seno: un successo

Corsa e passeggiata alla Reggia di Carditello, Sport, arte e Cultura, tutto in una sola giornata sapientemente organizzato in una domenica di uggioso ottobre. Eppure sono stati in tanti a prendere parte all'iniziativa. Sotto le gocce di pioggia si è tenuta la maratona e la passeggiata in Rosa con i camminatori sportivi organizzata dalla LILT, la Lega antitumore Caserta.

Sensibilizzare, prevenire, sono le parole d'ordine ed in tanti hanno risposto all'appello. Il divertimento assicurato e il grido "di tumore si guarisce", grazie alle cure, e alla prevenzione. Alimentazione, sport e stili di vita, questi gli argomenti dell'interessante convegno organizzato nella sala monta della piccola Reggia, l'antica fattoria fortemente voluta da Re Ferdinando.

Il galoppatoio si è ben prestato ad essere calpestato da decine di piedi ansiosi di dare il meglio di se e testimoniare come lo Sport faccia bene. La Corsa si è tenuta in concomitanza con l'Appia Day.

Divertimento assicurato ma anche salute a tavola come pare dicano i sacchetti di frutta preparati dalla Coldiretti per i bambini. E un modo, per riacquistare forma fisica e consapevolezza di sé e consapevolezza che la vita continua, torna a sorridere quando si guarisce.

Straordinaria anche la Collettiva d'arte allestita in quella che era la stalla in cui si riparavano i bellissimi cavalli persani, così cari al Re.

La Reggia di Carditello si è illuminata ed ha ospitato un evento sociale a favore delle donne operate di tumore al seno, per dire, per continuare la ricerca e insegnare ad agire perchè: "di tumore si guarisce non sia solo uno slogan".

Il tutto si è svolto in osservanza delle norme anti Covid